Esame terza media, norme per i privatisti

Fonte: orizzontescuola.it – 5 maggio 2021

Per l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione l’assegnazione candidati esterni per il 2020/21 è compito del dirigente scolastico e non della sottocommissione.

L’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione a.s. 2021/22, a causa dell’emergenza epidemiologica, consta di una sola prova orale e della redazione e presentazione di un elaborato da parte degli alunni, come dispone l’OM n. 52/2017.

Questi gli adempimenti che docenti e alunni devono svolgere, dall’assegnazione della tematica alla valutazione finale:

Secondo il DM 741/2017 (DM che disciplina gli esami di Stato svolti in via “ordinaria”) e la nota 1865 del 10/10/2017 illustrativa del medesimo decreto, la commissione, in sede di riunione preliminare, tenuto conto del numero di alunni delle singole classi terze e dopo aver esaminato la documentazione presentata, assegna gli eventuali candidati privatisti alle singole sottocommissioni; nel caso siano presenti privatisti con disabilità certificata, gli stessi vengono assegnati ad una o più sottocommissioni in cui sia presente un docente di sostegno.

Per il corrente anno scolastico la summenzionata disposizione non può essere applicata, come già da noi evidenziato e come chiarito dal Ministero con un’apposita FAQ:

Per l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, in deroga alle norme ordinarie, l’assegnazione dei candidati privatisti alle sottocommissioni viene effettuata dal dirigente scolastico entro il 7 maggio 2021. In base a quanto previsto dall’articolo 5 dell’ordinanza ministeriale 52/2021, infatti, la tematica dell’elaborato viene individuata entro il 7 maggio 2021 dal consiglio di classe al quale l’alunno è assegnato per lo svolgimento dell’esame.

L’assegnazione dei candidati privatisti, dunque, per l’a.s. 2020/21 spetta al dirigente scolastico prima delle operazioni di esame, in quanto gli stessi (candidati) devono realizzare l’elaborato summenzionato, la cui tematica va assegnata dal consiglio di classe entro il 7 maggio 2021 (quindi l’assegnazione del candidato privatista va effettuata prima di tale data) e la cui consegna deve avvenire entro il 7 giugno 2021 (articolo 5 OM 52/2021).

Abstract intervista a Nino Sabella

Articoli recenti

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...

Religione Cattolica o attività alternativa?

Religione Cattolica o attività alternativa?

La scelta fino al 30 giugno Al momento dell’iscrizione ogni genitore ha la possibilità di scegliere se avvalersi oppure no dell’insegnamento della Religione Cattolica. La scelta è valida per l’intero ciclo di scuola, fermo restando il diritto per i genitori di poterla...

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

Dal Ministero dell’istruzione un sostanzioso contributo contro la siccità: il piano dell’apertura delle scuole d’estate fa infatti acqua da tutte le parti. Ma in verità il problema è serio e c’è poco da scherzare. Veniamo allora al triste quadro che, per la buona pace...