INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA PER I GIOVANI CITTADINI DEL MONDO.

Siamo la società più giovane che il pianeta abbia mai avuto (si riferisce infatti che l’età media sia al di sotto dei 25 anni). Nonostante questo le nostre comunità stanno invecchiando.

Perché?

Con l’approvazione della “Giornata internazionale della gioventù”, a partire dal 17 dicembre 1999. L’intento dell’Assemblea generale ONU era ed è quello di promuovere ed incentivare i giovani ad una maggiore e più profonda coscienza della situazione attuale, non solo locale ma del mondo intero.

Dieci sono le aree di interesse oggetto del Programma d’azione mondiale; tra queste spicca anche l’Istruzione.

L’ ONU si rivolge prevalentemente alla fascia d’età 15-24 anni, il 6% circa della popolazione mondiale.

“Abbiamo bisogno di una revisione dall’alto verso il basso in modo che i nostri programmi e le nostre politiche funzionino con e per i giovani.”, ha affermato il segretario generale delle Nazioni Unite.

Quale il ruolo della Scuola?

Sarebbe utile i docenti si impegnassero, nelle loro classi e coi propri alunni, in un processo di sensibilizzazione, finalizzato alla costruzione di un mondo migliore, collaborando coi giovani a rispondere ai loro stessi bisogni.

Un progetto che tratti, ad esempio, temi rilevanti quali il rapporto “giovani e futuro”, “cittadini e mondo” risulta più importante che mai per poter definire il cittadino giovane e giovanissimo dei prossimi decenni.

Un eccellente percorso che lega l’io, il giovane, il cittadino e il suo ruolo e il suo destino nel mondo. Un percorso trasversale tra infanzia, primaria fino alla secondaria di primo grado.

L’ONU sta già collaborando con e per i giovani nello sviluppo dello SWAP. Per garantire che il contributo dei giovani abbia un’importante ed evidente ricaduta, la rete inter-agenzia per lo sviluppo giovanile periodicamente avvia consultazioni online con le organizzazioni alla cui guida sono specialmente i giovani e le altre parti interessate.

Dott.ssa Chiara Pasqui

Articoli recenti

Legge 104: come cambia la normativa da agosto 2022

Legge 104: come cambia la normativa da agosto 2022

Cambia la normativa legata ai permessi della Legge 104 e al congedo straordinario. Lo scorso 5 agosto, l’INPS ha pubblicato un messaggio in cui informa della pubblicazione del decreto legislativo del 30 giugno 2022, n. 105, sull’attuazione della direttiva (UE)...

ELEZIONI, SULLA SCUOLA BALLETTO DI PROMESSE

ELEZIONI, SULLA SCUOLA BALLETTO DI PROMESSE

E’ una gara a chi fa le promesse più grandi sulla scuola questa calda e generosa come non mai campagna elettorale. Intanto però gli istituti non possono contare sul personale amministrativo sufficiente per riuscire a disbrigare le pratiche per ottenere quei pochi...

Piano Scuola 4.0

Piano Scuola 4.0

Dal PNRR oltre 2 miliardi per 100 mila classi innovative e laboratori per le professioni digitali Un programma di innovazione didattica per avere lezioni più interattive e studentesse e studenti più coinvolti. È il “Piano Scuola 4.0”, uno stanziamento di 2,1 miliardi...

10.000 POSTI PER PERSONALE ATA

10.000 POSTI PER PERSONALE ATA

Ben 10.116 nomine in ruolo per il personale ATA. Chi ha i titoli deve quindi attivarsi per presentare l’istanza, la cui scadenza è prevista per il 16 agosto. CHI HA DIRITTO A PRESENTARE LA DOMANDA: Le istanze per le immissioni in ruolo possono essere presentate da chi...