CERTIFICATO VERDE COVID PER IL MONDO SCUOLA

Negli ultimi giorni ha fatto discutere la decisione del MIUR riguardante l’obbligo vaccinale del personale ATA.

Il ministero ha disposto infatti delle nuove direttive riguardanti il Green Pass. Innanzitutto chiunque non abbia effettuato alcuna dose di vaccino trascorsi i tre mesi dalla guarigione dal virus.

Le norme valgono anche per chi non abbia cominciato il ciclo vaccinale o abbia contratto l’infezione entro 14 giorni dalla somministrazione oppure effettuato l’ultima dose da più di 120 giorni.

In questi casi i soggetti sono considerati inadempienti, e saranno impossibilitati ad effettuare servizio a contatto con gli alunni con provvedimento diretto.

In caso di inottemperanza è sancita una sanzione amministrativa pecuniaria di 100 euro.

I controlli sono effettuati sia sui dipendenti a tempo indeterminato che su quelli a tempo determinato, con un accesso ai dati personali degli stessi da parte del MIUR.

A tale fine viene emessa una informativa sulla privacy. Gli educatori saranno tenuti a siglare per l’inserimento nella piattaforma SIDI che sta per Sistema Informativo Dell’Istruzione.

COSA E’ IL SIDI:

Il Sistema Informativo Dell’Istruzione è capace di formulare ed elaborare una ingente quantità di informazioni tra le quali possiamo trovare dati finanziari, informazioni sugli alunni, sull’offerta formativa e sul personale docente e non.

Chiunque faccia parte del mondo scuola, pertanto:

il personale amministrativo di Miur delle scuole,

i dirigenti scolastici,

docenti e personale ATA sia pubblico che paritario,

avrà accesso al programma, non sarà però possibile conoscere le motivazioni di un green pass disabilitato.

Viene inoltre fornita una guida tecnica legata all’utilizzo della piattaforma, completa di video introduttivi e un servizio di assistenza attivo dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 14 per raccogliere quesiti e segnalazioni.

Di Bartolo Angelica Dacia

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...