Dicono di noi…

Una delle cose a cui eCampus tiene di più è la soddisfazione dei propri studenti, sia durante il corso degli studi sia una volta laureati.

È quindi sempre gratificante ottenere feedback positivi, come nel caso di Alessia Iannotti, studentessa in Lingue e letterature moderne e traduzione interculturale.

Come sei venuta a conoscenza dei programmi eCampus?

Cercavo un supporto nello studio e, proprio di fronte casa mia, c’era una sede CEPU.

Quando sono andata a chiedere informazioni mi è stato esposto il programma eCampus che ho trovato molto interessante ed allettante.

Cosa ti ha spinto a scegliere eCampus?

Il fatto che per me fosse molto più comodo e pratico.

Dopo il diploma mi sono iscritta ad un’università pubblica a Roma, una facoltà che nella mia città –Latina– non c’è.

Tuttavia la vita da pendolare risultava particolarmente difficile per me perché ho una disabilità fisica e raggiungere la sede ogni giorno, con relativo viaggio andata e ritorno, era impensabile.

Ho provato con un periodo da non frequentante ma per alcune materie lo studio senza spiegazione non ha dato i suoi frutti.

Per questo, una volta scoperta eCampus, ho pensato che facesse proprio al mio caso.

Inoltre, la presenza di sessioni ogni mese e mezzo la trovo molto vantaggiosa, perché ci si può dedicare ad una materia per volta e soprattutto non dover concentrare tanti esami aspettando le sessioni estive ed invernali.

Quale percorso hai scelto e in cosa ti stai specializzando?

Ho scelto il percorso di lingue. In particolare ho concluso il percorso triennale in Lingue e culture europee e del resto del mondo e ora sono in dirittura d’arrivo con quello magistrale in Lingue e letterature moderne e traduzione interculturale.

Per entrambi le lingue che ho scelto sono inglese e tedesco.

Come valuti l’esperienza di eCampus? Hai ricevuto supporto dall’Università e delle Tol?

La valuto in modo positivo, non ho mai avuto particolari problemi e l’Università è sempre stata molto di supporto e tempestiva nel rispondere.

Le TOL sono straordinarie, sia quella che ho avuto per la triennale sia quella attuale, persone molto competenti e presenti.

È stato facile conciliare studio e lavoro o altre attività?

Sì lo è stato. Avere le lezioni sempre a disposizione permette di organizzarsi molto liberamente.

Di cosa ti occupi?

Al momento mi sto dedicando principalmente allo studio, ma sto intraprendendo anche la strada della scrittura (di articoli, per ora) che spero cresca sempre di più.

Hai un aneddoto particolare o un ricordo della tua esperienza da raccontarci?

Il mio ricordo più caro dell’esperienza universitaria al momento è il periodo di stesura della tesi. Il supporto e la dolcezza della mia relatrice sono una delle cose che più mi sono rimaste nel cuore.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Come detto prima, ho intrapreso la strada della scrittura e vorrei coltivarla il più possibile e farne un mestiere. Il mio progetto è questo poi, ovviamente, vedrò cosa ha in serbo la vita per me.

Consiglieresti eCampus ad altri? E perché?

Sì, mi sento di consigliarla ed è anche già successo.

La consiglio per tutti i motivi già detti: per la praticità, comodità ed il vantaggio che offre.

Intervista estrapolata dal blog e-Campus

Gaia Lupattelli

Articoli recenti

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...